Rubava mezzi lavoro, sgominata banda

E' partita dal furto di un caterpillar del valore di 200 mila euro in una ditta di Castagnole Lanze (Asti) l'operazione 'Digger'. Sette le misure di custodia cautelare eseguite - due in carcere, due ai domiciliari e tre obblighi di dimora - nei confronti di altrettante persone, italiane e albanesi, a cui i militari contestano anche il furto di un Cat 950k sequestrato a giugno sull'autostrada A7. "Il gruppo pianificava i furti con una lunga serie di sopralluoghi; poi dopo il furto il mezzo veniva occultato in un magazzino abbandonato e lì veniva ripulito e ripunzonato, pronto per essere venduto ad acquirenti conniventi", spiega il capitano Alessandro Caprio, comandante della Compagnia di Canelli. La banda avrebbe agito fra l'Astigiano, con base operativa in un magazzino di Costigliole, l'Alessandrino, il Torinese e il Cuneese. Gli arrestati sono Shera Liman albanese di 43 anni, residente nel torinese, e Gioacchino Catania, classe '68. Per tutti le accuse sono di furto, ricettazione e riciclaggio.

Altre notizie

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Montemagno

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...